14 giugno 2009, Comments 0

Il vizio del fumo è uno dei più pericolosi in assoluto visto l’enorme tasso di mortalità tra chi usa sigarette e tabacco in genere ma questo lo sanno tutti, dai fumatori incalliti a chi non ha mai toccato una sigaretta in vita sua. Smettere di fumare non è affatto semplice e ve lo dice uno che ha smesso da sei ma che ci ha provato tante altre volte prima di riuscirci. Quando si è fumatori si trova sempre una scusa per aprire il pacchetto ed accendere l’ennesima sigaretta, ci si prende in giro da soli giustificandosi e ritenendo che accendiamo la sigaretta per rilassarci. E’ provato che lo stress che ci porta a desiderare di “rilassarci con una sigaretta”, sia portato proprio dalla dipendenza da sigaretta e dal malessere che si prova non fumando per troppo tempo, quindi la sigaretta non ci rilassa, ci impedisce di essere sereni senza fumare.  Assodato questo, che non è una mia opinione ma quello che dicono tutti e sopratutto i medici e gli scienziati, vorrei parlarvi dei prodotti per smettere di fumare che ho avuto “il piacere di provare” negli anni passati.

Si dice che il problema più grande di chi vuole smettere di fumare sia la dipendenza chimica dalla nicotina, ossia il malessere che si prova non assumendola, quindi sono stati messi in commercio numerosi prodotti a base di nicotica come le gomme o i cerotti. Io li ho provati e non sono serviti a nulla perchè quello che mi mancava non era la nicotina ma la gestualità, il bisogno di fare quel gesto e la necessità di colmare quei tempi che ormai erano diventati tempo libero che non sapevo impegnare. Oltretutto i prodotti a base di nicotina mi provocavano aritmie cardiache e sudorazione, a volte avevo giramenti di testa e sforzi di vomito, esperienza veramente terribile, una volta credevo che ci sarei rimasto con un infarto.

Altro tipo di prodotto per smettere di fumare è la sigaretta di paglia, ossia una sigaretta a base di erbe che non contiene nicotina. Quando l’ho usata mi dava soddisfazione, puzzava tremendamente e non si poteva fumare per strada, al massimo fuori al balcone a casa però era sicuramente meglio delle gomme.

Oltre alla sigaretta alla menta ed erbe varie c’è ora la sigaretta elettronica. Ho avuto modo di provarla i primi giorni del mio ultimo, e fortunatamente riuscito, tentativo di smettere di fumare e devo dire che mi piaceva abbastanza. Il problema era proprio quello , mi piaceva, quindi ho deciso di non utilizzarla più perchè conteneva comunque nicotina e ripetendo anche il gesto di fumare ero sicuro che non me ne sarei mai liberato, sarebbe stato come continuare a fumare. Ad ogni modo la sigaretta elettronica è sicuramente meglio della sigaretta. Se ci si sa gestire un po si possono sostituire gradualmente le cartucce alla nicotina con quelle senza nicotina per poi eliminare completamente anche la sigaretta elettronica.

Oltra a questi metodi farmacologici, gestuali psicologici, ci sono altri metodi per smettere di fumare ma a mio avviso sono veramente ridicoli, tipo braccialetti di rame, orecchini, agopunture ecc… Io credo che il modo migliore per smettere di fumare sia solo uno, quello che ha fatto smettere me e ve lo dico volentieri.

  1. Essere realmente sicuri di voler smettere
  2. Essere in un momento sereno della propria vita, un momento in cui poter affrontare una difficoltà
  3. Smettere drasticamente senza procurarsi alternative e placebo vari, basta una settimana di privazione totale e di autocontrollo ed è quasi fatta, la nicotina inizia ad andare via e rimane da lottare solo con la propria testa.
  4. Continuate a frequentare i vostri amici che fumano, non sfuggite alle tentazioni, vivete come se aveste già smesso di fumare da tempo (e non fate la morale agli amici sul fumo, se vorranno seguiranno spontaneamente il vostro esempio,  come saprete sicuramente, chi vuole farvi smettere di fumare diventa subito odioso ed antipatico)
  5. Dite a chi vi sta vicino (madre, moglie, marito, padre,amici) di non giudicare mai il vostro umore dicendo che siete nervosi a causa delle sigarette. Nonostante abbia chiesto, prima di iniziare a smettere, di non parlarmi mai del mio umore e delle sigarette, ho fatto comunque litigate assurde dove ero nervoso per altri motivi e mi si diceva che era per le sigarette. E’ molto facile mettere a tacere chi sta smettendo di fumare facendogli credere che si è arrabbiato per nulla (magari non è vero).
  6. Fate un minimo di attività fisica, giusto qualche minuto di corsa, quello che il vostro corpo vi permette di fare, magari con un consiglio medico, anche sul posto in casa, sentirete e capirete quanto vi ha fatto male il fumo. Dopo una decina di giorni sentirete invece quanto vi sta facendo bene non fumare più.

Io mi sono dato queste poche regole ed ho smesso ormai da sei mesi, so che mi fareste qualche domanda su come mi sento ora per questo me le faccio da solo e mi do delle risposte:

D: Hai mai avuto voglia di fumare una sigaretta da quando hai smesso?
R: NO mai, ho capito che non ne avevo voglia realmente

D: Riesci a stare in compagnia di chi fuma?
R: Si ma mi da fastidio il cattivo odore, stranamente prima lo ignoravo.

D: Consiglieresti qualche prodotto per smettere di fumare?
R: Solo la sigaretta elettronica ma potrebbe essere un modo per continuare a fumare rischiando meno la vita.

D: Noti miglioramenti di salute?
R: Si, ora faccio anche un’ora di corsa, respiro meglio e non ho mai la tosse.

D: Hai avuto problemi di peso quando hai smesso di fumare?
R: Si, sono ingrassato di 12Kg ed ora sto provando a perderli.

D: Hai qualche disturbo che pensi sia causato dal fumo?
R: Si, a volte ho bisogno di aspirare molta aria, devo riempire i polmoni con grandi respiri, non so perchè ma devo farlo.

D: Se chi ti sta vicino volesse smettere di fumare gli staresti molto addosso?
R: Assolutamente NO, si smette di fumare solo senza costrizione, la pressione altrui può solo rovinare i rapporti, un fumatore che si sente oppresso fuma di più e semmai dovesse smettere di fumare non si godrebbe la vittoria personale contro la sigaretta.

P.s. Tutti i prodotti per smettere di fumare costano un occhio e quelli alla nicotina portano dipendenza come la sigaretta, quindi state attenti a non passare dalla dipendenza da sigaretta a quella da gomma o cerotto o sigaretta elettronica con nicotina. Il prodotto migliore per smettere di fumare è il nostro cervello e tanta serenità, ci vuole un buon momento di grazia, un momento in cui possiamo prenderci egoisticamente cura di noi stessi e trascurare un po tutto il resto. Assicuratevi che chi vi sta intorno sia in grado di sopportare di essere un po trascurato, è dura anche per mogli e mariti come cosa :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>